Privacy Policy
Mondo Pellet

Legna e calore…

Cosa c’è di meglio di un camino acceso quando fuori fa freddo e non si vede nulla a causa della nebbia? Il camino così come la stufa può essere utilizzata per riscaldare o semplicimente come complemento d’arredo in un ambiente normalmente rustico. Il fascino della legna che “brucia” lo scoppiettio delle fibre legnose asciutte che si frangono al sopraggiungere della fiamma ha qualcosa di magico e anche senza scaldare…..riscalda l’animo.

Il romanticismo è sicuramente forte nel descrivere un camino che arde… ma c’è un però! La legna da ardere deve avere determinate caratteristiche per far sì che la poesia resti tale: non deve essere umida o bagnata perchè brucia male e causa fumo, deve essere legna pura non trattata senza addittivi chimici per migliorarne l’aspetto perchè altrimenti al contatto con la fiamma potrebbe essere dannosa all’organismo o semplicimente emettere un cattivo odore, deve essere di provenienza certa perchè la certificazione del luogo di raccolta identifica la qualità della stessa.

Per riassumere in un concetto le righe precedenti possiamo dire che la legna da ardere deve essere: ben stagionata, a basso contenuto di umidità e le tipologie di legna più adatte sono:  faggio, carpine, quercia, leccio che da noi trovi in bancali da 10 Ql. circa con pezzatura 33 cm .

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *